Formentera

Economia
Formentera è una destinazione turistica molto popolare: grazie alle belle spiagge e alla sua vicinanza con Ibiza con cui è collegata da frequentissimi traghetti, offre, a differenza della sua dirimpettaia, una vita e un turismo meno formale e meno legato al variopinto mondo delle discoteche.
Negli ultimi anni è diventata meta di moltissimi turisti italiani che hanno instaurato la moda dell’aperitivo in riva al mare accompagnato da musica fino a tarda ora. Sono diversi i chioschi (chiringuitos in spagnolo) che con il calar del sole si trasformano in discoteche. Formentera rimane uno dei luoghi del Mar Mediterraneo preferiti dai naturisti che continuano a frequentare la maggior parte delle spiagge dell’isola (Migjorn, Llevant, Ses Illetes, Espalmador, Calò des Morts, Platja de Tramuntana, Platja de Sa Roqueta, ecc.) grazie alla legislazione permissiva presente in Spagna, che di fatto permette il naturismo in molte zone del paese.

Quasi completamente pianeggiante, ha un solo rilievo degno di nota, l’altopiano dalla Mola, che raggiunge la modesta altezza di 192 metri[1].
La popolazione residente è di oltre undicimila abitanti, sparsa tra i sei centri dell’isola come il capoluogo comunale Sant Francesc Xavier, La Savina, sede del porto, Es Pujols, principale centro turistico e Sant Ferran de ses Roques, centro abitato e meta hippy a partire dagli anni sessanta, Es Caló de Sant Augustì e El Pilar de La Mola. Tale popolazione cresce di gran lunga durante il periodo estivo.
Le lingue ufficiali dell’isola sono il catalano e lo spagnolo.
I nuclei abitati dell’isola sono sei: Sant Francesc Xavier, Sant Ferran de ses Roques, El Pilar de La Mola, Es Caló de Sant Augustì, La Savina e Es Pujols.

Spiagge
Tra le spiagge più belle di Formentera ricordiamo:
Le spiagge di Ses Illetes, situate nel punto più a nord dell’isola e le più vicine all’isola di Espalmador (150 m scarsi), sono le più visitate e frequentate dai turisti. La sua particolarità è quella che in certi punti è una striscia di sabbia di poche decine di metri con il mare su entrambi i lati che a sua volta può essere calmo da una parte e mosso dall’altro. Si può accedere a questa zona, considerata riserva naturale, gratuitamente a piedi e in bicicletta, mentre è necessario pagare un pedaggio se si accede in auto o in scooter. La zona di Ses Illetes è una delle più complete per il tempo libero: sport acquatici, ristoranti, chioschi, amache, ombrelloni, servizi per i bagnanti. Esiste anche un servizio di tragitto marittimo che collega questa zona con il porto de La Savina e con l’isola di Espalmador.
Trocador e la spiaggia di Llevant.
Ses Illetes.
Migjorn, una delle più grandi dell’isola; la sua superficie di sabbia abbraccia gran parte della costa sud, da La Mola a Es Cap de Barbaria. Per la sua lunghezza e posizione è una delle spiagge meno frequentate dell’isola.
Cala Saona, una piccola spiaggia, ma anche una delle più belle[senza fonte]. Ricca di ristoranti e chioschi da cui si può ammirare la vicina Ibiza. Facilmente raggiungibili sono la Costa de Punta Pedrera e le belle scogliere di Punta Rasa, a cui si può accedere facilmente a piedi.
Llevant, situata nella punta nord dell’isola, nella zona di levante, come indica il nome. È una spiaggia di grande estensione ed è la zona più vicina a Ses Illetes, per cui è abbastanza frequentata.
Espalmador, 150 metri scarsi separano l’isola di Formentera da quella di Espalmador. Questa isola di pochi chilometri quadrati è raggiungibile in barca (esistono collegamenti dal porto di Formentera). La spiaggia più conosciuta dell’isola è la spiaggia di S’Alga, un vero e proprio porto naturale. La torre di vigilanza (Torre di Sa Guardiola), che è situata nel punto più alto, è in un parco naturale ricco di fauna e flora. Sull’isola non vi è alcun ristorante o stabilimento balneare.

View this post on Instagram

@italianiallebaleari

A post shared by Italiani alle Baleari (@italianiallebaleari) on


Spiagge
Tra le spiagge più belle di Formentera ricordiamo:
Le spiagge di Ses Illetes, situate nel punto più a nord dell’isola e le più vicine all’isola di Espalmador (150 m scarsi), sono le più visitate e frequentate dai turisti. La sua particolarità è quella che in certi punti è una striscia di sabbia di poche decine di metri con il mare su entrambi i lati che a sua volta può essere calmo da una parte e mosso dall’altro. Si può accedere a questa zona, considerata riserva naturale, gratuitamente a piedi e in bicicletta, mentre è necessario pagare un pedaggio se si accede in auto o in scooter. La zona di Ses Illetes è una delle più complete per il tempo libero: sport acquatici, ristoranti, chioschi, amache, ombrelloni, servizi per i bagnanti. Esiste anche un servizio di tragitto marittimo che collega questa zona con il porto de La Savina e con l’isola di Espalmador.
Trocador e la spiaggia di Llevant.
Ses Illetes.
Migjorn, una delle più grandi dell’isola; la sua superficie di sabbia abbraccia gran parte della costa sud, da La Mola a Es Cap de Barbaria. Per la sua lunghezza e posizione è una delle spiagge meno frequentate dell’isola.
Cala Saona, una piccola spiaggia, ma anche una delle più belle[senza fonte]. Ricca di ristoranti e chioschi da cui si può ammirare la vicina Ibiza. Facilmente raggiungibili sono la Costa de Punta Pedrera e le belle scogliere di Punta Rasa, a cui si può accedere facilmente a piedi.
Llevant, situata nella punta nord dell’isola, nella zona di levante, come indica il nome. È una spiaggia di grande estensione ed è la zona più vicina a Ses Illetes, per cui è abbastanza frequentata.
Espalmador, 150 metri scarsi separano l’isola di Formentera da quella di Espalmador. Questa isola di pochi chilometri quadrati è raggiungibile in barca (esistono collegamenti dal porto di Formentera). La spiaggia più conosciuta dell’isola è la spiaggia di S’Alga, un vero e proprio porto naturale. La torre di vigilanza (Torre di Sa Guardiola), che è situata nel punto più alto, è in un parco naturale ricco di fauna e flora. Sull’isola non vi è alcun ristorante o stabilimento balneare.

L’isola è caratterizzata da vegetazione mediterranea, fu sfruttata dai Romani come granaio e deposito di frumento, da cui deriva il nome di Formentera, poiché estremamente fertile grazie all’acqua proveniente da falde acquifere ormai prosciugate da tempo.

S C O N T O -55%
Coupon

Formentera Coupon Week - Pizzeria Bella Napoli - Sconto -55% (tavolo minimo 2 persone) TUTTI I GIORNI dal 01.07 al 14.07

More Less
Expires on: 07/14/2019
LinkedIn